Categorie
Agevolazioni fiscali

Quando applicare l'IVA al 4%-10%?

Quando applicare l'IVA al 4%-10%?

Tempo di lettura: 4 minuti - Tema: Iva agevolata al 4% o 10%.


Sapevi che se vuoi ristrutturare il bagno, sostituire l’impianto di riscaldamento o climatizzazione, l’impianto idrico e non solo, puoi usufruire dell’aliquota IVA ridotta?

Sì infatti, nonostante l’aliquota IVA ordinaria è pari al 22%, nel caso di alcuni beni e servizi specifici nell’ambito dell’Edilizia, si può avere diritto a pagare un’imposta ridotta del 4% o 10%.

Ma quali sono i casi in cui possiamo usufruirne? Quali documenti sono necessari? Per quali beni si applica questa agevolazione fiscale? Vediamo punto per punto.

Costruzione Prima Casa (4%)

Stai costruendo casa? Hai acquistato una nuova casa in costruzione? Bene, hai diritto all’IVA agevolata al 4% per tutte le spese derivanti dalla realizzazione di:

  • Opere murarie
  • Impianto elettrico
  • Impianto di riscaldamento
  • Impianto idrico ecc…

Ma quali sono i requisiti da rispettare?

  1. L’immobile, che sia stato acquistato o ampliato come prima casa, non deve presentare caratteristiche di lusso, secondo i criteri indicati nel decreto 2 agosto 1969;
  2. L'immobile in questione deve essere ubicato nel territorio del Comune in cui si ha la residenza, oppure nel Comune in cui si intende trasferirsi entro il termine di 18 mesi dall’acquisto;
  3. È necessario non essere titolari esclusivi o in comunione con il coniuge dei diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra casa nel territorio del Comune in cui è situato l’immobile da acquistare, o di altra abitazione acquistata con le agevolazioni prima casa.

L’applicazione dell’IVA ridotta al 4% viene concessa su beni finiti come: prodotti per l’impianto idraulico, di riscaldamento elettrico, sanitari per i bagni, infissi ecc…

L'acquisto di tali beni deve essere effettuato direttamente dal committente per la realizzazione della sua prima abitazione, a patto che venga presentata al venditore una dichiarazione attestante che i beni finiti sono impiegati nella costruzione di un immobile avente le caratteristiche di prima casa non di lusso.

A tal proposito, ecco una Checklist di documenti da inviare/presentare.

Documenti richiesti:

  • Copia del Documento di identità in corso di validità;
  • Copia della Tessera Sanitaria in corso di validità;
  • Copia del Permesso di costruire rilasciato dal Comune interessato;
  • Modulo di Autocertificazione compilato e firmato (Scarica qui il modulo)

RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO (10%)

È arrivato il momento di rinnovare il bagno di casa tua? Acquista con l’IVA ridotta al 10%.

Per l'acquisto di beni finiti utili alla realizzazione degli interventi di restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, individuati dall'Articolo 3, lettere “c” “d” del Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, approvato con DPR 380 del 6.6.2001.

Ma per quali prodotti è possibile ottenere questa agevolazione? Per tutti quei materiali che nel tempo non perdono la loro individualità. Ecco alcuni esempi:

Documenti richiesti:

  • Copia del Documento di identità in corso di validità;
  • Copia della Tessera Sanitaria in corso di validità;
  • Copia SCIA + relazione tecnica;
  • Modulo di Autocertificazione compilato e firmato (Scarica qui il modulo)

Ma come procedere sul sito per effettuare un ordine con IVA agevolata?

Tuttavia, le leggi e le normative fiscali possono essere soggette a modifiche nel tempo, pertanto ti consigliamo di verificare le informazioni più aggiornate presso le autorità fiscali italiane o consultare un commercialista per essere sicuro delle aliquote IVA correnti e delle eventuali modifiche alla normativa.

Per maggiori informazioni contattaci al 3703629020 o invia una email su info@quattrocchi-srl.it

    lascia un commento